martedì, settembre 19, 2006

30! Manca solo la lode =)

19/09/2006 Fisiologia degli Apparati, Esame Orale.
Stamattina mi sentivo malissimo.
Ho passato una notte un po' insonne, mi capita spesso quando ho gli esami.
Come se non bastasse sono i primi appena rientrato dalle vacanze e riprendere il ritmo è abbastanza duro.
Mi sveglio. Ore 5.00.
Ripasso qualcosina. Mi preparo per andare a lezione.
Avete presente quella bruttissima sensazione di nausea che vi accompagna prima di qualcosa che vi preoccupa? Chi avrà dato degli esami o prove che riteneva importanti saprà benissimo a cosa mi riferisco.
Ebbene ero così preoccupato che mi venivano letteralmente i conati di vomito.
Non partiva certo al meglio la giornata.
Arrivo in facoltà. Faccio un giro.
Vago per le aule.
Niente in aula magna.
In aula A e B ci sono degli altri prof che stanno facendo degli esami, chi orali, chi scritti.
L'aula C è chiusa.
Il prof mi aveva detto ieri che sarebbe stato probabilmente in aula 2 l'indomani.
Allora vado a vedere in aula 2!
Passo prima (per forza di cose) davanti alla 1: esame scritto di "Genealogia delle cazzabubbole" (non so che esame fosse =D ); aula 2: vi vedo entrare la prof di Biologia Cellulare. Non devo sostenere l'esame con lei.
Sbircio dentro: c'è un altro prof con 2 ragazzi.
Faccio dietro front e me ne vado.
Mi dirigo verso le scale: penso che mi prenderò un caffè.
Però non ho voglia di fare le scale: mi sembra tornare quella sensazione di nausea.
Decido all'istante: prendo l'ascensore!!
Apro la porta tagliafuoco. Chiamo l'ascensore e salgo al primo piano.
Vado verso la macchinetta.
C'è altra gente ma attendo paziente il mio turno. Come mio solito mi metto a giochicchiare lanciando in aria una moneta, facendola roteare in aria. Mi piace tantissimo il rumore e poi, non so, mi ha sempre dato un'idea di macho vedere chi gioca in questo modo
Scherzo!! Però mi rilassa.
Una cosa è vera: mi ricorda TwoFaces...Batman, avete presente?
Va beh: inserisco i primi 20 centesimi, poi i dieci.
I maledetti 10 non li prende.
Li raccolgo da sotto, li appoggio nella fessura mentre li stringo tra due dita.
Un colpo secco per spingerli giù veloci. Stavolta ti ho fregato!!
Ha preso anche quelli. Totale = 30 cents in meno ma caffè macchiato in preparazione!!
Lo prendo e inizio a sorseggiarlo scendendo le scale. Sarà il profumo del caffè ma fortunatamente non sento più l'ansia e di conseguenza la nausea.
Arrivo giù. Finisco il caffè e butto il bicchierino.
*Vado a sedermi o mentre aspetto i prof vado in aula computer? Vado in aula computer a cazzeggiare. Magari qualcuno mi ha scritto.*
Mentre mi avvicino all'aula i prof arrivano. Allora mi blocco e attendo che mi si avvicinino.
Mi sorpassano, io non accenno nemmeno ad un saluto perchè sono nuovamente teso.
Parlano con una "bidella". Le hanno chiesto dell'aula.
Allora si avvicinano e fanno per andare in aula 2.
Stavolta sono proprio di fronte a me. Sfoggio un sorriso e li saluto.
Ehhehh.
Il prof mi sorride di rimando e mi dice di seguire la collega mentre si procura i registri.
Ok...
Entro in aula con lei e mi siedo.
Arriva il prof con 3 altri ragazzi: 2 danno lo scritto e un altro temerario da con me l'orale.
Lo guardo. Neanche una parola. Sia io che lui siamo tesi e si vede.
*Spero solo che lui non sappia troppo se no farò la figura di chi non sa nulla!*
Il prof ci invita a sederci alla cattedra, insieme. Uno passa con lui e nel mentre l'altro passa con l'altra prof; dopodichè ci si invertirà. Insomma una domanda a testa.
Fiuu esperienza già vissuta ma mette sempre un po' di timore.
Passo io da lui. Casuale. Ma sono contento: lui è quello più pignolo, meglio toglierselo prima.
Mi chiede una cosa che so bene, ma nonostante tutto ho qualche problema di espressione: ho la bocca impastata. Dopo l'impaccio iniziale inizio a dimostrare che so. Cavolo...e ne so parecchio! Mi stupisco anche io.
La prof a fianco ha finito e il prof le sorride dicendo che adesso faremo cambio.
Cavoli!! io sto ancora parlando! Ma allora ne so davvero se insisto a parlare
Va beh, in realtà finisco solo l'argomento.
Mi alzo e cambio sedia.
Passo da lei e attendo la domanda. Anche la sua la so.
Solamente che vuole alcune cose nel dettaglio. Provo a risponderle ma non so proprio benissimo l'argomento.
Lei mi ci porta e le dimostro che cmq le cose le so.
Bene. Alla fine mi chiede anche un grafico.
Oddio...l'ho visto, ma me lo ricordo a malapena.
Lo disegno ma mi rendo conto che è sbagliato.
Mi metto le mani nei capelli, letteralmente. Sono una retta ed una parabola con un asintoto orizzontale. La retta è giusta: la parabola no.
Mi da la dimensione sulle ordinate: realizzo il tutto.
Cancello la parabola e gliela riscrivo.
"Perfetto" mi dice.
"Ok, abbiamo finito" questa volta è il prof a parlare.
Lei sorride.
La mia previsione: se non trenta con lui almeno 27, ma con lei mi sa 22, 23.
Invece...Tedeschi 30.
NON CI CREDO!!
Solo un'occhiata alla prof. Sembra essere più felice di me!
Io sono incredulo: secondo me la prof lo capisce perchè cambia lievemente espressione guardandomi.
Bene.
Consegno il libretto, mi scrive il voto, me lo firma, lo chiude e me lo porge.
Lo riapro: DAIII c'è davvero!!
WoW.
Dopo le numerose telefonate a tutti quelli che si sono preoccupati del mio esame salgo sul tram e accendo l'Ipod: voglio solo rilassarmi.
Sono in estasi quando proprio all'accensione comincia Just feel better!!
Non poteva cominciare meglio la giornata!!!

2 commenti:

DiGiT@L SouL ha detto...

Good job my friend!

DiGiT@L SouL ha detto...

O era good work? :p